Nasce la cooperativa “Insieme”

Mercoledì 7 agosto è nata ufficialmente la cooperativa sociale “Insieme”, supportata dall’Associazione MetaCometa.

La cooperativa è stata avviata da un gruppo di “frequentatori” e amici degli abitanti di Casa Nazareth, ed è proprio tra le mura di Casa Nazareth che questo progetto ha preso forma.

Andrea Russo, ideatore del progetto: “La motivazione che ci ha spinto alla realizzazione di questo progetto è stata la voglia di fare qualcosa di concreto per le ragazze e i ragazzi che condividono quotidianamente le loro vite e le loro storie con noi e che amiamo. Vogliamo dare un supporto concreto per consentire loro di avere un lavoro e un reddito certi, per  una vita dignitosa e integrata.”

“L’obiettivo della cooperativa è creare uno strumento che li affianchi e consenta alle ragazze e ai ragazzi di usufruire di un adeguato percorso formativo e che fornisca loro concrete possibilità di lavoro tutelato e regolarmente retribuito.”

“In concreto, si cercherà di attivare percorsi di formazione al lavoro, mediante l’affiancamento di tutor professionalmente preparati.”

“I servizi della cooperativa verranno promossi tramite spazi pubblicitari e d’informazione sui social network e il più tradizionale “passaparola””

In questo periodo difficile per l’Italia, c’è ancora qualcuno che tende una mano verso chi ne ha bisogno. Per fortuna, queste persone non sono poche, e riaccendono la scintilla della speranza, dell’amore e della pace anche nella bufera di odio e intolleranza che pervade oggi la nostra società.

Un ringraziamento speciale va:

ai soci fondatori, Claudio Bambara, Paola Lizzio, Eliana Emma, Lucia Villari, Moussa Doumbia, Vera Pavone e Iolanda Lanzafame, che si sono impegnati, con le varie iniziative e che ci hanno creduto fino in fondo affinché il sogno si realizzasse;

al notaio Andrea Grasso e al dott. Paolo Bonaccorso, persone speciali che fanno continuare a credere nella solidarietà, e che hanno messo a disposizione le loro competenze professionali per la costituzione della cooperativa;

a Casa Nazareth e all’Associazione MetaCometa che hanno permesso e voluto questa cooperativa;

a Dio, che ci prende per mano e ci guida nella tortuosa strada verso il futuro.

Giulia Galeano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: