Accoglienza semiresidenziale per minori

Il progetto si propone inoltre di sostenere il minore all’interno del nucleo familiari di
provenienza, attraverso l’eventuale coinvolgimento in un gruppo di auto-mutuo-aiuto
per famiglie ed un servizio integrato di accompagnamento familiare, al fine di affiancare
la famiglia nell’adempimento di alcuni compiti educativi specifici e favorire
l’acquisizione di modelli familiari positivi, incoraggiando una maggiore integrazione
con le opportunità presenti sul territorio.


L’intervento intende offrire un servizio di accoglienza semiresidenziale, contraddistinto
dalla presenza di modelli educativi tipicamente familiari, che accompagnino il minore
verso il progressivo conseguimento dell’autonomia, e valorizzino e potenzino la rete di
servizi già esistente che segue il nucleo familiare.


La finalità dell’intervento è offrire a ciascun minore uno spazio che diventi per il minore
una seconda Casa dove potersi esprimere liberamente. All’interno di ogni casa è prevista
la presenza quotidiana e continuativa di una coppia di educatori che condividono con i
ragazzi il proprio spazio di vita ed il loro vissuto quotidiano, affinché maturi in ciascun
minore la consapevolezza di poter contare sull’affetto ed il sostegno di una seconda
famiglia, che può rappresentare una risorsa anche per la famiglia d’origine